Ulisse Tour Operator promotes Sicily and Italy. The Destination Management is one of our core business and thanks to our 10 years of experience, we are definitely able to offer you the best available accommodations and services in the whole region.

Discover Us
Image Alt

Siracusa

Panoramica

Dalla sua superba posizione sulla costa siciliana orientale, la città di Siracusa si estende al largo dell'isola di Ortigia, dove si trovano le tracce più importanti del suo glorioso passato. Ortigia è collegata alla terraferma da un ponte, oltre il quale si trova la città moderna.  Fondata nel 734-733 a.C. da un gruppo di coloni corinzi, prese il nome di Syraka. A Siracusa è legato il nome di Dionisio I, uno dei più grandi principi del suo tempo, che ne assicurò l'egemonia sulla Magna Grecia e conquistò un grande prestigio in tutto il Mediterraneo. Solo con grandi sacrifici e inganni i romani riuscirono a conquistare questa città, difesa dalle straordinarie opere di Archimede, nel 212 a.C. Nonostante il suo declino, Siracusa rimase la città più conosciuta e importante della Sicilia, al punto che l'imperatore d'Oriente Costante II scelse Siracusa come capitale del suo impero. Solo dopo la conquista araba dell'888 perse la supremazia tra le città siciliane e iniziò il suo lento declino.  

Monumenti

Il Tempio di Apollo e Artemide risale alla prima metà del VI secolo e quindi è il più antico dei grandi templi greci in Sicilia. Nel corso dei secoli fu trasformato in chiesa bizantina, moschea, basilica cristiana e tutte le successive trasformazioni furono scoperte durante gli scavi effettuati tra il 1.938 e il 1.943. Il tempio era dorico e presenta alcune peculiarità dovute all'epoca arcaica.  Il Duomo si affaccia sulla piazza, circondato da eleganti edifici barocchi (questi, tra l'altro, sono una caratteristica di Ortigia, in quanto si trovano ovunque sull'isola) e occupa un antico luogo sacro.  Il Parco Archeologico della Neapolis al cui interno sono visibili le “Latomie”, cave di pietra dalle quali sono stati asportati i materiali per ampliare l'area urbana di Siracusa. La più suggestiva è la “Latomia del Paradiso”, che si trova in un rigoglioso giardino. Il famoso "Orecchio di Dionisio", una grande grotta dove si trova uno straordinario effetto di amplificazione acustica. La leggenda vuole che il tiranno da cui la grotta prende il nome, nascosto vicino ad una fessura della roccia, ascoltava ogni conversazione, anche se sussurrata, dei prigionieri rinchiusi in essa. Poco distante si trova la "Cava dei Cordari" (che prende il nome dalla parola che significa "colui che fa la corda"). Infine, in ordine, la più piccola "Latomia".   Il teatro greco, espressione più perfetta dell'architettura teatrale ed uno dei più grandi teatri greci del mondo (138,60 m di diametro). Nel teatro, scavato nella roccia della collina, si svolsero le prime tragedie e commedie di autori famosi come Eschilo ed Epicharmus, e ancora oggi viene utilizzato il vecchio palcoscenico. Ogni due anni l'Istituto Nazionale di Drammatico Antico organizza qui le rappresentazioni classiche, con drammi dell'antica Grecia.       L'altare di Hierone I resti di questa enorme struttura si trovano vicino al teatro. Era un altare, lungo quasi 200 metri, dove si svolgevano i sacrifici pubblici.   L'Anfiteatro Romano Risale al III o IV secolo d.C., e la sua forma è ellittica, con un diametro esterno di 140 e 119 metri, leggermente più piccolo dell'Arena di Verona. Dal 1.526 la Spagna portò alla sistematica spoliazione dei monumenti della Neapolis per la costruzione delle fortificazioni di Ortigia, provocando gravi danni alle strutture che, probabilmente, erano ancora ben conservate. I monumenti vennero riportati alla luce durante i successivi scavi dell'Ottocento. ce durante i successivi scavi dell'Ottocento.

Inviaci le tue richieste!

Contattaci: https://www.ulissetouroperator.com/contact-us

You don't have permission to register